Professionisti,Società

L’arrivo di Alessandro Benetton per dare nuovi colori al Gruppo

8 Mag , 2012  

Alessandro Benetton

L’arrivo di Alessandro Benetton per dare nuovi colori al Gruppo 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Cambio ai vertici del Gruppo di Ponzano Veneto. Arriva Alessandro Benetton, ora presidente

Abbandonare la Borsa di Milano per restituire alla famiglia il controllo dell'azienda e investire affinché recuperi oggi il successo dei vecchi tempi: sono gli obiettivi che si è prefissato il nuovo presidente esecutivo di Benetton Group. Eletto all'unanimità in un'assemblea generale il 24 aprile scorso a Ponzano Veneto, nel nord-est d'Italia, Alessandro Benetton, 48 anni, succede al padre Luciano Benetton, fondatore dell'azienda creatrice dei famosi capi colorati, che a 77 anni si ritira passando a ricoprire semplice ruolo nel consiglio d'amministrazione. "Con questi due obiettivi di continuità e innovazione vogliamo concentrare tutte le forze sulla nostra presenza a livello mondiale, sulla nostra preziosa rete di partner commerciali e industriali, sulla fama e sulla reputazione globale dei nostri marchi e sulla nostra moda colorata che offre qualità e stile al miglior prezzo".

More…

Aziende,Società

Auro Palomba: “Generali e Ras alleati in Austria e Germania”

6 Mar , 1991  

Auro Palomba

Auro Palomba: “Generali e Ras alleati in Austria e Germania” 5.00/5 (100.00%) 1 vote

La compagnia triestina, commenta Auro Palomba, ha chiuso il bilancio '90 in decisa crescita

Le Generali chiudono bene il '90, e presentano agli azionisti un nuovo importante accordo di cooperazione con la Ras. Queste sono le novità principali emerse dal consiglio d'amministrazione dell'assicurazione triestina, che si è riunito ieri per vagliare i dati di bilancio della passata stagione.

More…

Società

Alessandro Benetton: “Ragazzi, non fatevi scippare il futuro”

24 Ago , 2012  

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton: “Ragazzi, non fatevi scippare il futuro” 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Il consiglio di Alessandro Benetton ai ragazzi: continuate a stimolarvi e a stimolare

"Senza giovani non c'è futuro". Manco solo lo sventolio di bandiere dei "Colori Uniti di Benetton" per completare il tifo da stadio riservato al presidente dell'omonimo gruppo. Un successo di folla che fa mordere un po' le mani agli organizzatori dell'incontro "Giovani e crisi: fine di un mondo inizio di un altro?": sono necessarie una seconda e una terza sala all'aperto per contenere tutto il pubblico presente. "Alessandro Benetton tornerà anche il prossimo anno e l'incontro sarà aperto anche agli adulti" ci scherza sopra il presidente della Compagnia delle Opere Bernard Scholz. Jeans e camicia, Benetton stringe le mani, distribuisce sorrisi, dà del tu ai giovani interlocutori, spaziando da Platone, Leibniz e gli antichi greci. Il background giusto per un ragazzo rimesso sulla retta vita dello studio da un professore di filosofia che: "ha fatto scattare in me la voglia di essere migliore".

More…

Aziende,Società

Auro Palomba: “Pirelli pronto allo scontro”

5 Feb , 1991  

Auro Palomba

Auro Palomba: “Pirelli pronto allo scontro” 5.00/5 (100.00%) 1 vote

L'industria tedesca fa quadrato su Continental, il commento di Auro Palomba

Leopoldo Pirelli si prepara allo scontro assembleare per la Continental. E la battaglia nella straordinaria del 13 marzo prossimo si profila dura e difficile, perché in difesa del management della Conti, che ha rifiutato la scalata amichevole della casa italiana, si va schierando tutta l'industria tedesca. Daimler, Wokswagen e Bmw stanno acquistando titoli Continental alla Borsa di Francoforte, per aiutare la Deutsche Bank a fronteggiare la cordata italiana. Ma Leopoldo Pirelli sembra determinato ad andare fino in fondo. Nella sua "Lettera agli azionisti", pubblicata ieri, pur non scoprendo le proprie carte, spiega infatti che "rimane valido l'obiettivo che ci eravamo prefissato: realizzare una società europea di dimensioni e potenzialità da poter competere con successo sul mercato mondiale con i maggiori concorrenti del settore pneumatici". Saranno i consigli d'amministrazione della Pirelli spa e della Pirelli Tyre holding a decidere quale atteggiamento tenere in assemblea. Ma nelle sue "considerazioni finali", Leopoldo Pirelli lascia poco spazio al dubbio: "Siamo convinti della logica industriale ed economica del progetto di unificazione, della necessità di competere nell'industria dei pneumatici avendo assicurati dimensioni globali, management internazionale e stabilità dell'azionariato". E non finisce qui. La Pirelli non accetta neanche gli "accordi limitati", che le erano stati proposti come cambio dal management Continental: "Apprezziamo la disponibilità – è scritto nella lettera – ma non riteniamo che limitate collaborazioni siano rispondenti alle esigenze strategiche dell'attività pneumatici". La lettera pubblicata ieri era stata attesa dagli azionisti Pirelli per più di dieci giorni, da quando il management Continental aveva negato alla società milanese la possibilità di proseguire la trattativa mirata a cercare accordi di collaborazione. Questo, ha spiegato Leopoldo, "ha fatto cadere l'esigenza della riservatezza, che aveva mantenuto finora nell'interesse del negoziato". In essa il presidente della Pirelli spiega i termini dell'accordo che era stato proposto alla Conti, e le varie fasi della trattativa mai andate in porto. "Fin dal principio – è scritto – azionisti rappresentanti la maggioranza del capitale Continental e importanti istituzioni tedesche hanno riconosciuto la validità di tale obiettivo. Abbiamo sempre avuto l'intenzione di realizzare un'operazione equa e vantaggiosa per le due parti, di significato strategico e non legata a convenienze contingenti". Perché Pirelli-Continental? Secondo Leopoldo, vi è "una logica industriale nella combinazione delle due attività pneumatici. La fusione di Continental con la Pirelli Tyre holding darebbe luogo ad un'impresa con una quota di mercato mondiale di circa il 16%, e vendite totali di pneumatici superiori a 12 miliardi di marchi tedeschi". E questa logica, spiega, è stata al principio accettata e poi improvvisamente ricusata dal management Continental. Segue l'elencazione dei vantaggi che deriverebbero dall'unione: 1) rafforzamento della produzione e dei prodotti 2) della presenza geografica 3) dell'area commerciale 4) rafforzamento economico 5) crescita dei livelli occupazionali. Ed ecco la proposta fatta alla Continental: a) acquisizione delle partecipazioni di Pth da parte di Conti che avrebbe così posseduto e gestito, con base ad Hannover, tutte le attività Continental e Pirelli nel mondo. b) aumento di capitale Conti che avrebbe permesso a quest'ultima di ottenere la liquidità necessaria per acquisire le partecipazioni in Pth, e alla Pirelli di assumere una posizione di maggioranza nel gruppo di controllo di Conti.

FONTE: Il Messaggero
AUTORE: Auro Palomba

Sport

Alessandro Benetton racconta a “Il posto giusto” l’esperienza in Formula 1

28 Feb , 2018  

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton racconta a “Il posto giusto” l’esperienza in Formula 1 5.00/5 (100.00%) 2 votes

Intervistato nel programma “Il posto giusto”, in onda su Rai Tre, Alessandro Benetton ha ripercorso il decennio trascorso in Formula 1. Chiamato a rivestire, dal 1988 al 1998, la carica di presidente di Benetton Formula, l’imprenditore trevigiano è riuscito a portare al successo un team sul quale pochi erano pronti a scommettere. L’esordio della scuderia verso la fine degli anni ‘80 è accompagnato da un’opinione generale sfavorevole, come lui stesso racconta: “Siamo entrati in un mondo di grandi specialisti di alta tecnologia, sembrando quasi come degli imbucati, pur non sapendone niente riuscivamo a ottenere grande successo e questo sembrava quasi svilire tutta la radice e la profondità che vi era dietro quel mondo”.

More…

Aziende,Società

Alessandro Benetton “promuove” i giovani disoccupati: la campagna più giusta

2 Ott , 2012  

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton “promuove” i giovani disoccupati: la campagna più giusta 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Delle iniziative dell'azienda guidata da Alessandro Benetton, questa ha i presupposti per essere la più realistica

Mi pare un'idea azzeccata la nuova campagna della Fondazione Benetton, presentata la scorsa settimana a Londra da Alessandro Benetton, che provocatoriamente promuove il disoccupato a testimonial. Si tratta di un concorso che finanzierà cento iniziative selezionate dagli stessi giovani attraverso i social network. Già altre volte i Benetton riusciti non solo a far discutere, ma soprattutto a sbattere davanti agli occhi tutti temi scottanti usando volti, atteggiamenti, poster grandi quanto un campo sportivo e lunghi come l'autostrada.

More…

Sport

Cortina 2021: Alessandro Benetton promuove l’evento in Corea

21 Feb , 2018  

Alessandro Benetton

Cortina 2021: Alessandro Benetton promuove l’evento in Corea 5.00/5 (100.00%) 2 votes

La promozione dei Mondiali 2021 di Cortina, il più importante appuntamento sportivo in Italia dei prossimi anni, entra nel vivo in Corea. Nel suggestivo scenario dello Yongpyong Golf club di PyeongChang, gli chef ampezzani hanno offerto un servizio di eccellenza, presentando quelle materie prime provenienti dalle Dolomiti e dal Veneto che contribuiranno ad allietare i giorni della kermesse sportiva.

More…

Professionisti,Società

Alessandro Benetton inaugura nuovo punto vendita di Pittarosso

26 Mar , 2013  

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton inaugura nuovo punto vendita di Pittarosso 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Alessandro Benetton presenzia all'inaugurazione della struttura e fa riferimento alla riorganizzazione di United Colors

È un matrimonio che sta andando alla grande, quello tra Pittarello e Alessandro Benetton, con risultati come il fatturato 2012 a 150 milioni di euro (+29%), utile a 16 (+54%), oltre a più di 400 assunzioni e altri 20 punti vendita in apertura nel Centro e Sud Italia. Pittarello, storico marchio veneto del commercio delle calzature, diventato "Pittarello Rosso" dopo l'acquisizione da parte di "21 Investimenti" della famiglia Benetton (da allora il fatturato è raddoppiato), ha inaugurato ieri nuove sede e magazzino a Legnaro (da 18mila a 25mila metri quadrati la nuova struttura logistica e tremila metri quadrati in più anche per gli uffici).

More…

Professionisti,Società

Alessandro Benetton: “Il colore è metafora della diversità”

1 Feb , 2013  

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton: “Il colore è metafora della diversità” 5.00/5 (100.00%) 2 votes

Dal 2012 alla guida dell'azienda di famiglia, Alessandro Benetton invita il pubblico a partecipare alla campagna contro la discriminazione

Alessandro Benetton è venuto a Parigi per tendere personalmente, nel megastore del marchio che porta e suo nome, la nuova campagna primavera/estate 2014. Non si tratte solo di pubblicità, ma di un nuovo nodo per entrare in contatto e interagire con il pubblico, visto che Benetton questa volta non sta solo proponendo idee e concetti ma sta anche chiedendo ai propri consumatori di partecipare attivamente. La diversità di colori è sempre stata al centro della comunicazione e delle attività più impegnate del marchio, ma questa volta è il cuore di tutta l'idea. Da un lato giovani con molto stile, storie personali forti e attenzione al sociale, indossano i capi della stagiona nelle immagini pubblicitarie. Per rafforzare il messaggio antidiscriminatori, insieme alle immagini degli attori Kiera Chaplin e Dudley O'Shaughnessy, e i modelli Alek Wek, Lea T e Mario Galla, tra gli altri, compare anche e nome della Fondazione Unhate, che aveva lanciato una provocatoria campagna, facendo baciare, In foto, personaggi che rappresentano ideologie contrastanti o addirittura nemiche. L'Idea classica di unire attraverso la differenza, rappresentata dal colore, è anche alla base dell'ambizioso progetto di un social network nel sito di United Colors of Benetton. Appoggiandosi ai mezzi già sperimentati dei social network, il marchio invita I consumatori ad esprimersi e condividere attraverso il colore, caricando o collegando idee ed immagini.

More…

Professionisti,Società

Alessandro Benetton: “Vi racconto la mia storia”

20 Apr , 2013  

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton: “Vi racconto la mia storia” 5.00/5 (100.00%) 2 votes

Dalla Vespa a Deborah, "Sono Alessandro Benetton, vi racconto la mia storia"

Alessandro Benetton dice che per questo libro ha aperto la sua casa, è andato: "a frugare nei cassetti e negli armadi, tra i vecchi album di famiglia e nei diari di scuola", nel passato e nel presente. Messa così: "AB – A Playlife Story" (Mondadori Electa, testi di Paola Pollo, giornalista di moda del Corriere della Sera) non poteva che essere una storia veneta. Eccome se lo è l'intervista fotografica di cui Alessandro Benetton, presidente del gruppo industriale di Ponzano Veneto, si racconta fin da quel lunedì 2 marzo 1964 in cui a Treviso nacque sotto l'influsso dei Pesci, "segno d'acqua a doppio, uno sguardo a nord e uno a sud: non ci sarà direzione dove non potrà nuotare".

More…

Professionisti,Società

Alessandro Benetton, la stoffa in eredità

18 Lug , 2013  

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton, la stoffa in eredità 5.00/5 (100.00%) 2 votes

Tendente golden boy, Alessandro Benetton, figlio di Luciano Benetton e a capo del gruppo di famiglia da un anno, rinnova con la tradizione di casa: le pubblicità scioccanti

L'uomo ha la dolcezza di un pastello. Sguardo blu laguna, jeans délavé, capelli vaporosi come zucchero filato, la voce roca quasi impercettibile: Alessandro Benetton, 49 anni, che da un anno ha preso il posto di suo padre, Luciano, a capo della Benetton, ha qualcosa di simile ad un arcangelo sceso da un affresco di Villa Minelli a Ponzano Veneto (Treviso), sontuosa dimora pre-palladiana del XVI secolo restaurata dai Benetton che ne hanno fatto il quartiere generale del gruppo. Ha assunto le sue nuove funzioni con la calma del bobo newyorkese, cosa che in effetti è stato ai tempi in cui lavorava presso Goldman Sachs, quando andava in ufficio in bicicletta, mangiava hamburger in Central Park e beveva acqua naturale.

More…

Professionisti,Società

Compleanno vintage per i “50” di Alessandro Benetton

28 Nov , 2014  

Alessandro Benetton

Compleanno vintage per i “50” di Alessandro Benetton 5.00/5 (100.00%) 3 votes

Domani a Villa dei Reali di Casier Alessandro Benetton festeggerà con il ghota della finanza e del bel mondo

La catenella, l'autoscontro e il baracchino dei pesci rossi. Per tavoli e sedie, il trionfo della formica. E l'amarcord è servito. Sarà un party molto Sixties ad accogliere sabato a Villa de Reali di Casier il gotha della finanza e dello sport italiano per il compleanno più esclusivo dell'inverno. La boa dei cinquanta cala inesorabilmente sul sorriso più charmant dell'imprenditoria italiana? E allora bisogna sdrammatizzare. Magari in stile vintage. Così Alessandro Benetton, messa da parte per un momento la riservatezza, punta sulla villa ottocentesca immersa nella campagna trevigiana di proprietà della contessa Guarantina Guarenti di Canossa e sceglie di concedersi un esclusivo saturday night di divertimento con amici e famiglia che sa un po' di Luna Park.

More…