Cinema,Spettacolo

Fabbro S.p.A., guidata da William Fabbro, main sponsor della mostra su Pupi Avati a Monza

25 Mag , 2018  

Fabbro Spa

Fabbro S.p.A., guidata da William Fabbro, main sponsor della mostra su Pupi Avati a Monza 5.00/5 (100.00%) 1 vote

"Parenti, amici e altri estranei": è questo il titolo della mostra dedicata a Pupi Avati che sarà ospitata negli spazi dell'Arengario di Monza dal 26 maggio al 17 giugno. Giocata tra finzione e realtà, l'esposizione vuole omaggiare un autore che si è spesso mosso tra questi due confini, non disdegnando il cinema di genere e andando a recuperare episodi archetipici del suo vissuto. Composta da 143 immagini a colori e in bianco nero, la mostra sarà suddivisa in 9 sezioni tematiche più un "fuori sezione" e da due video e avrà una disposizione non cronologica, una scelta finalizzata all'accompagnamento del fruitore in un viaggio non scontato e prevedibile. Curata dal critico e giornalista Andrea Maioli, l'esposizione alternerà episodi della vita del regista bolognese a riprese della loro rappresentazione cinematografica. Per l'occasione, sarà lo stesso Pupi Avati a incontrare il pubblico di Monza alle ore 16 del 26 maggio: il Maestro porterà ai cittadini la sua esperienza di vita, raccontando le tappe principali della sua storia come regista e come uomo. A seguire la proiezione di uno dei suoi film più personali, Una gita scolastica, una sorta di viaggio amarcord nella memoria di un'anziana signora bolognese che racconta la gita alla quale partecipò insieme ai compagni di liceo. Il 27 maggio Pupi Avati incontrerà gli studenti al Salone da ballo della Villa Reale (ore 10,30) e successivamente si terrà una passeggiata letteraria sui set dei film girati nel parco di Monza (ore 12,00). Come main sponsor dell'evento è stata scelta Fabbro S.p.A., importante realtà del territorio che, sotto la guida dell'Amministratore Delegato William Fabbro, si è contraddistinta negli anni per la qualità ed efficienza dei servizi erogati nell'ambito del food e del facility, grazie ad una continua attenzione al consumatore, sostenuta da una costante ricerca nell'innovazione.

Per maggiori informazioni:
http://www.pupiavatiamonza.it
http://www.fabbro-spa.it/

_________________________________________
Il Gruppo FABBRO
Il Gruppo Fabbro è stata fondato nel 1999 da William Fabbro e Massimiliano Fabbro, con sedi a Milano, Torino e Roma. Con oltre 2000 dipendenti è tra i leader italiani nella ristorazione collettiva e nel Facility Management e offre i propri servizi a grandi realtà come l'Arma dei Carabinieri, SEA (Aeroporto di Milano Linate e Malpensa), L'Istituto Auxologico Italiano, l'Istituto Nazionale dei Tumori, l'ospedale S.Carlo, il Fatebenefratelli, il Melloni e il Buzzi.
Nel primo comparto, riguardante il Food, rientrano, oltre ai servizi di ristorazione ospedaliera, aziendale, militare, scolastica e commerciale, anche la gestione di distributori automatici, torrefazioni, la progettazione e la realizzazione di bar, grandi cucine e format per la ristorazione.
Il Gruppo Fabbro, si caratterizza anche per la fornitura di prodotti biologici e per l'alta sostenibilità; l'intera filiera viene controllata dalla conservazione al consumo, con un grande risparmio economico e ambientale assicurato dalla fornitura a kilometro zero che, conseguita attraverso i produttori locali, garantisce genuinità e freschezza, abbattendo i costi del trasferimento su gomma e il relativo impatto sull'Ambiente.
Il reparto del Facility Management comprende, invece, la gestione della logistica produttiva e distributiva per le imprese, la pulizia e la sanificazione di uffici, istituti sanitari e stabilimenti industriali, sino ad arrivare alla cura di aree verdi, al settore di portierato e vigilanza e alla gestione dei servizi di custodia delle autovetture.

Aziende,Società

Nasce IRIDEOS, il nuovo polo italiano ICT dedicato alle aziende ed alla Pubblica Amministrazione

17 Mag , 2018  

IRIDEOS

Nasce IRIDEOS, il nuovo polo italiano ICT dedicato alle aziende ed alla Pubblica Amministrazione 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Milano, 16 maggio 2018 – Dalla fusione tra Infracom, KPNQWest Italia, MC-link e BigTLC nasce IRIDEOS, un'azienda che aggrega e consolida gli asset e le competenze dei quattro operatori italiani focalizzati sulla clientela business.

L'obiettivo di IRIDEOS è supportare lo sviluppo e la competitività delle aziende sul territorio italiano, attraverso soluzioni abilitanti che coniugano cloud, data center, fibra ottica, sicurezza e innovazione.
IRIDEOS è partecipata all'80% da F2i SGR (Fondi italiani per le infrastrutture), il più grande Fondo infrastrutturale operante in Italia e tra i maggiori in Europa, e al 20% da Marguerite, fondo creato con il sostegno di sei istituzioni finanziarie pubbliche europee.

More…

Professionisti,Società

Alessandro Benetton: “Il Veneto non si è mai arreso”

25 Apr , 2012  

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton: “Il Veneto non si è mai arreso” 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Alessandro Benetton: vedo un mondo che ha ancora voglia di lottare, e spero, di stupire

A guardarlo al posto del "sior Luciano", della sua figura imponente e di quella capigliatura ribelle che ha fatto epoca, sembra un uccello caduto dal nido. Esile, quasi timido, Alessandro Benetton, in maglione e camicia sbottonata al collo, ha l'aria di uno studente di campo anglosassone.

More…

Professionisti,Società

Auro Palomba: “La Borsa senza primavera”

12 Apr , 1992  

Auro Palomba

Auro Palomba: “La Borsa senza primavera” 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Si riapre la partita sull'azionariato Ambroveneto, l'analisi di Auro Palomba

L'effetto lungo di Wall Street ha consentito a Piazza Affari di chiudere l'ultima settimana del ciclo di aprile appena al di sopra del minimo annuale. Gli operatori non se ne sono comunque rallegrati più di tanto, poiché il piccolo rialzo di venerdì ha tutta l'aria di essere unicamente un movimento tecnico su cui fare poco affidamento.

More…

Professionisti,Società

L’arrivo di Alessandro Benetton per dare nuovi colori al Gruppo

8 Mag , 2012  

Alessandro Benetton

L’arrivo di Alessandro Benetton per dare nuovi colori al Gruppo 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Cambio ai vertici del Gruppo di Ponzano Veneto. Arriva Alessandro Benetton, ora presidente

Abbandonare la Borsa di Milano per restituire alla famiglia il controllo dell'azienda e investire affinché recuperi oggi il successo dei vecchi tempi: sono gli obiettivi che si è prefissato il nuovo presidente esecutivo di Benetton Group. Eletto all'unanimità in un'assemblea generale il 24 aprile scorso a Ponzano Veneto, nel nord-est d'Italia, Alessandro Benetton, 48 anni, succede al padre Luciano Benetton, fondatore dell'azienda creatrice dei famosi capi colorati, che a 77 anni si ritira passando a ricoprire semplice ruolo nel consiglio d'amministrazione. "Con questi due obiettivi di continuità e innovazione vogliamo concentrare tutte le forze sulla nostra presenza a livello mondiale, sulla nostra preziosa rete di partner commerciali e industriali, sulla fama e sulla reputazione globale dei nostri marchi e sulla nostra moda colorata che offre qualità e stile al miglior prezzo".

More…

Aziende,Società

Auro Palomba: “Generali e Ras alleati in Austria e Germania”

6 Mar , 1991  

Auro Palomba

Auro Palomba: “Generali e Ras alleati in Austria e Germania” 5.00/5 (100.00%) 1 vote

La compagnia triestina, commenta Auro Palomba, ha chiuso il bilancio '90 in decisa crescita

Le Generali chiudono bene il '90, e presentano agli azionisti un nuovo importante accordo di cooperazione con la Ras. Queste sono le novità principali emerse dal consiglio d'amministrazione dell'assicurazione triestina, che si è riunito ieri per vagliare i dati di bilancio della passata stagione.

More…

Società

Alessandro Benetton: “Ragazzi, non fatevi scippare il futuro”

24 Ago , 2012  

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton: “Ragazzi, non fatevi scippare il futuro” 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Il consiglio di Alessandro Benetton ai ragazzi: continuate a stimolarvi e a stimolare

"Senza giovani non c'è futuro". Manco solo lo sventolio di bandiere dei "Colori Uniti di Benetton" per completare il tifo da stadio riservato al presidente dell'omonimo gruppo. Un successo di folla che fa mordere un po' le mani agli organizzatori dell'incontro "Giovani e crisi: fine di un mondo inizio di un altro?": sono necessarie una seconda e una terza sala all'aperto per contenere tutto il pubblico presente. "Alessandro Benetton tornerà anche il prossimo anno e l'incontro sarà aperto anche agli adulti" ci scherza sopra il presidente della Compagnia delle Opere Bernard Scholz. Jeans e camicia, Benetton stringe le mani, distribuisce sorrisi, dà del tu ai giovani interlocutori, spaziando da Platone, Leibniz e gli antichi greci. Il background giusto per un ragazzo rimesso sulla retta vita dello studio da un professore di filosofia che: "ha fatto scattare in me la voglia di essere migliore".

More…

Aziende,Società

Auro Palomba: “Pirelli pronto allo scontro”

5 Feb , 1991  

Auro Palomba

Auro Palomba: “Pirelli pronto allo scontro” 5.00/5 (100.00%) 1 vote

L'industria tedesca fa quadrato su Continental, il commento di Auro Palomba

Leopoldo Pirelli si prepara allo scontro assembleare per la Continental. E la battaglia nella straordinaria del 13 marzo prossimo si profila dura e difficile, perché in difesa del management della Conti, che ha rifiutato la scalata amichevole della casa italiana, si va schierando tutta l'industria tedesca. Daimler, Wokswagen e Bmw stanno acquistando titoli Continental alla Borsa di Francoforte, per aiutare la Deutsche Bank a fronteggiare la cordata italiana. Ma Leopoldo Pirelli sembra determinato ad andare fino in fondo. Nella sua "Lettera agli azionisti", pubblicata ieri, pur non scoprendo le proprie carte, spiega infatti che "rimane valido l'obiettivo che ci eravamo prefissato: realizzare una società europea di dimensioni e potenzialità da poter competere con successo sul mercato mondiale con i maggiori concorrenti del settore pneumatici". Saranno i consigli d'amministrazione della Pirelli spa e della Pirelli Tyre holding a decidere quale atteggiamento tenere in assemblea. Ma nelle sue "considerazioni finali", Leopoldo Pirelli lascia poco spazio al dubbio: "Siamo convinti della logica industriale ed economica del progetto di unificazione, della necessità di competere nell'industria dei pneumatici avendo assicurati dimensioni globali, management internazionale e stabilità dell'azionariato". E non finisce qui. La Pirelli non accetta neanche gli "accordi limitati", che le erano stati proposti come cambio dal management Continental: "Apprezziamo la disponibilità – è scritto nella lettera – ma non riteniamo che limitate collaborazioni siano rispondenti alle esigenze strategiche dell'attività pneumatici". La lettera pubblicata ieri era stata attesa dagli azionisti Pirelli per più di dieci giorni, da quando il management Continental aveva negato alla società milanese la possibilità di proseguire la trattativa mirata a cercare accordi di collaborazione. Questo, ha spiegato Leopoldo, "ha fatto cadere l'esigenza della riservatezza, che aveva mantenuto finora nell'interesse del negoziato". In essa il presidente della Pirelli spiega i termini dell'accordo che era stato proposto alla Conti, e le varie fasi della trattativa mai andate in porto. "Fin dal principio – è scritto – azionisti rappresentanti la maggioranza del capitale Continental e importanti istituzioni tedesche hanno riconosciuto la validità di tale obiettivo. Abbiamo sempre avuto l'intenzione di realizzare un'operazione equa e vantaggiosa per le due parti, di significato strategico e non legata a convenienze contingenti". Perché Pirelli-Continental? Secondo Leopoldo, vi è "una logica industriale nella combinazione delle due attività pneumatici. La fusione di Continental con la Pirelli Tyre holding darebbe luogo ad un'impresa con una quota di mercato mondiale di circa il 16%, e vendite totali di pneumatici superiori a 12 miliardi di marchi tedeschi". E questa logica, spiega, è stata al principio accettata e poi improvvisamente ricusata dal management Continental. Segue l'elencazione dei vantaggi che deriverebbero dall'unione: 1) rafforzamento della produzione e dei prodotti 2) della presenza geografica 3) dell'area commerciale 4) rafforzamento economico 5) crescita dei livelli occupazionali. Ed ecco la proposta fatta alla Continental: a) acquisizione delle partecipazioni di Pth da parte di Conti che avrebbe così posseduto e gestito, con base ad Hannover, tutte le attività Continental e Pirelli nel mondo. b) aumento di capitale Conti che avrebbe permesso a quest'ultima di ottenere la liquidità necessaria per acquisire le partecipazioni in Pth, e alla Pirelli di assumere una posizione di maggioranza nel gruppo di controllo di Conti.

FONTE: Il Messaggero
AUTORE: Auro Palomba

Sport

Alessandro Benetton racconta a “Il posto giusto” l’esperienza in Formula 1

28 Feb , 2018  

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton racconta a “Il posto giusto” l’esperienza in Formula 1 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Intervistato nel programma “Il posto giusto”, in onda su Rai Tre, Alessandro Benetton ha ripercorso il decennio trascorso in Formula 1. Chiamato a rivestire, dal 1988 al 1998, la carica di presidente di Benetton Formula, l’imprenditore trevigiano è riuscito a portare al successo un team sul quale pochi erano pronti a scommettere. L’esordio della scuderia verso la fine degli anni ‘80 è accompagnato da un’opinione generale sfavorevole, come lui stesso racconta: “Siamo entrati in un mondo di grandi specialisti di alta tecnologia, sembrando quasi come degli imbucati, pur non sapendone niente riuscivamo a ottenere grande successo e questo sembrava quasi svilire tutta la radice e la profondità che vi era dietro quel mondo”.

More…

Aziende,Società

Alessandro Benetton “promuove” i giovani disoccupati: la campagna più giusta

2 Ott , 2012  

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton “promuove” i giovani disoccupati: la campagna più giusta 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Delle iniziative dell'azienda guidata da Alessandro Benetton, questa ha i presupposti per essere la più realistica

Mi pare un'idea azzeccata la nuova campagna della Fondazione Benetton, presentata la scorsa settimana a Londra da Alessandro Benetton, che provocatoriamente promuove il disoccupato a testimonial. Si tratta di un concorso che finanzierà cento iniziative selezionate dagli stessi giovani attraverso i social network. Già altre volte i Benetton riusciti non solo a far discutere, ma soprattutto a sbattere davanti agli occhi tutti temi scottanti usando volti, atteggiamenti, poster grandi quanto un campo sportivo e lunghi come l'autostrada.

More…

Sport

Cortina 2021: Alessandro Benetton promuove l’evento in Corea

21 Feb , 2018  

Alessandro Benetton

Cortina 2021: Alessandro Benetton promuove l’evento in Corea 5.00/5 (100.00%) 1 vote

La promozione dei Mondiali 2021 di Cortina, il più importante appuntamento sportivo in Italia dei prossimi anni, entra nel vivo in Corea. Nel suggestivo scenario dello Yongpyong Golf club di PyeongChang, gli chef ampezzani hanno offerto un servizio di eccellenza, presentando quelle materie prime provenienti dalle Dolomiti e dal Veneto che contribuiranno ad allietare i giorni della kermesse sportiva.

More…

Professionisti,Società

Alessandro Benetton inaugura nuovo punto vendita di Pittarosso

26 Mar , 2013  

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton inaugura nuovo punto vendita di Pittarosso 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Alessandro Benetton presenzia all'inaugurazione della struttura e fa riferimento alla riorganizzazione di United Colors

È un matrimonio che sta andando alla grande, quello tra Pittarello e Alessandro Benetton, con risultati come il fatturato 2012 a 150 milioni di euro (+29%), utile a 16 (+54%), oltre a più di 400 assunzioni e altri 20 punti vendita in apertura nel Centro e Sud Italia. Pittarello, storico marchio veneto del commercio delle calzature, diventato "Pittarello Rosso" dopo l'acquisizione da parte di "21 Investimenti" della famiglia Benetton (da allora il fatturato è raddoppiato), ha inaugurato ieri nuove sede e magazzino a Legnaro (da 18mila a 25mila metri quadrati la nuova struttura logistica e tremila metri quadrati in più anche per gli uffici).

More…