Società

Aziende

Al World Management Summit il guru delle strategie d’impresa Michael Porter rivelerà come creare valore condiviso

12 Feb , 2020  

Al World Management Summit il guru delle strategie d’impresa Michael Porter rivelerà come creare valore condiviso 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Il 18 e il 19 giugno, a Fico Eataly World di Bologna, imprenditori e manager potranno ripensare e scoprire come innovare l'attuale modello di capitalismo: guidati dal prof. dell'Harvard Business School Michael Porter identificheranno nuovi modelli di business che garantiscono la creazione di profitto e la generazione di benefici sociali

 

Perugia, 11 febbraio 2020 – Come generare profitti che creano benefici sociali anziché ridurli? La corporate social responsibility integrata nella strategia di crescita produce innovazione e vantaggi economici? L'innovazione generata dalla sostenibilità sarà il nuovo motore di crescita del made in Italy nel mondo? Sono i temi chiave del World Management Summit 2020 , Creating Shared Value The New Strategy for Competitive Advantage (https://worldmanagementsummit.com/), evento formativo e di networking dedicato a imprenditori e manager delle imprese italiane, che si terrà il 18 e il 19 giugno prossimi a Fico Eataly World di Bologna.


Protagonista indiscusso del World Management Summit sarà Michael Porter, economista e professore di strategie competitive all'Harvard Business School, guru del management strategico e unanimemente riconosciuto tra i principali studiosi dell'applicazione dei principi concorrenziali ai problemi sociali. Al Summit Porter guiderà imprenditori e manager verso un "nuovo capitalismo", capace di generare valore condiviso e non esclusivamente rivolto alla creazione del profitto. Il valore condiviso non è responsabilità sociale, filantropia o sostenibilità. Nella profetica e visionaria teoria di management di Michael Porter il business diventa la forza più potente per affrontare i problemi sociali e ambientali. Come? Con un nuovo modello che punti alla creazione di valore condiviso, in cui la sostenibilità non è ausiliaria o compensativa rispetto al business ma ne è parte integrante e rientra nella strategia di crescita e nelle operations aziendali. Un nuovo paradigma in grado di generare innovazione e migliorare la competitività, nel quale la sostenibilità diventa protagonista delle scelte strategiche, del progresso dell'impresa oltre che della società.


"Gestire la CSR con un modello capitalistico genera profitti. È in estrema sintesi il messaggio dirompente del prof. Porter. Sono ancora poche le imprese che riescono a integrare i programmi di corporate social responsibility nella strategia di crescita, con l'obiettivo di fare diventare la sostenibilità un'opportunità di business, un vantaggio anche economico. Il World Management Summit è un'occasione unica per esplorare questo nuovo approccio, incredibilmente attuale", commenta Marco Raspati, founder e Presidente dell'Italian Marketing Foundation, l'Associazione no profit che ha ideato e che organizza il World Management Summit.

L'evento è strutturato in due giornate. Nella prima, il 18 giugno si terrà il Convegno Creating Shared Value, che dà il titolo al World Management Summit 2020. Il dibattito si aprirà con una serie di Tavole Rotonde che racconteranno le eccellenze italiane nella sostenibilità e nell'economia circolare. Casi di successo nella realizzazione di azioni di corporate social responsibility (CSR), che sono un ideale punto di partenza per l'intervento del prof. Michael Porter e per scoprire la sua teoria sulla Creazione del Valore Condiviso. Un percorso virtuoso che è l'evoluzione dell'attuale approccio alla CSR perché include la sostenibilità nella value chain aziendale.

Nella giornata successiva, il 19 giugno, docenti e formatori di eccellenza, coordinati dal prof. Porter, guideranno i lavori dei Workshop collaborativi con gli imprenditori e i manager partecipanti, per condividere informazioni, confrontare esperienze e consolidare le competenze professionali di ciascuno.

Le iscrizioni all'evento sono aperte ed è possibile acquistare i biglietti in prevendita fino al 15 marzo, sul sito del World Management Summit https://worldmanagementsummit.com/, con uno sconto del 40%.

,

Aziende

IRIDEOS, siglato il primo contratto integrativo per i 400 dipendenti del polo italiano dell’ICT. Diritti e nuove tutele accompagnano lo sviluppo di impresa

12 Feb , 2020  

IRIDEOS

IRIDEOS, siglato il primo contratto integrativo per i 400 dipendenti del polo italiano dell’ICT. Diritti e nuove tutele accompagnano lo sviluppo di impresa 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Roma, 11 febbraio 2020 – C’è intesa sul primo contratto integrativo applicato agli oltre 400 dipendenti di Irideos, il polo italiano dell’Ict dedicato alle aziende ed alla Pubblica Amministrazione presente a Milano, Trento, Verona, Firenze, Siena e Roma con 14 data center iperconnessi. I sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno siglato con la direzione aziendale l’ipotesi di accordo, ora sottoposta alla consultazione dei lavoratori, in vigore fino al 31 dicembre 2022.

 


Sulla parte normativa l’intesa, che consolida le relazioni sindacali ai livelli nazionale e territoriale, introduce in via sperimentale l’istituto dello smart working con l’obiettivo di favorire la conciliazione vita lavoro e di accrescere la produttività aziendale, contempla il ricorso all’istituto della banca delle ore solidali – in compartecipazione con l’impresa – in caso di comprovata e grave necessità dei lavoratori e definisce misure ad hoc per le vittime di violenza di genere anche attraverso l’ausilio di una Commissione paritetica appositamente costituita.
L’accordo definisce l’orario di lavoro e i turni di lavoro per i turnisti contemplando anche la maggiorazione del 50% per il lavoro svolto nel turno notturno e nelle festività oltre all’indennità di € 22,00 per ogni domenica di effettiva attività prestata. Il contratto prevede l’istituto complementare della reperibilità con il riconoscimento di trattamenti retributivi specifici e differenziati; al personale reperibile saranno garantiti dei riposi compensativi.
Sulla malattia, quale condizione di miglior favore per la vigenza contrattuale, l’azienda conferma il riconoscimento del periodo di carenza al 100% indipendentemente dal numero degli eventi oltre ad un numero massimo di 12 ore di permesso retribuito su base annua per visita medica specialistica. Dal 26 marzo 2020 i ticket restaurant verranno erogati in formato elettronico ed avranno un valore nominale di € 7.
Sul trattamento economico l’intesa introduce ex novo un sistema premiante – fino a 1000 € per il 2020 – basato su indicatori collettivi facilmente misurabili con facoltà di conversione in prestazioni di welfare sostitutive messe a disposizione dall’azienda.
Soddisfazione in casa sindacale. In un comunicato congiunto Filcams Cgil Fisascat Cisl e Uiltucs hanno espresso “una valutazione altamente positiva dell’intesa” affermando che “la contrattazione deve essere tra gli elementi che mirano al miglioramento del clima aziendale attraverso misure che incontrano le esigenze dei lavoratori e quelle imprenditoriali, con il principio di inclusività, integrazione e partecipazione, alimentando l’elemento fiduciario e trasparenza tra le parti”. Le tre sigle in particolare sottolineano il “modello di relazioni industriali ben definito, sia sui temi sia sulla tempistica, con il quale si dà atto che la partecipazione dei lavoratori sia imprescindibile per il raggiungimento dei risultati inseriti nell’ambizioso piano industriale triennale”.

Aziende

Finanziato il Piano Industriale di IRIDEOS. Crescita nel Multicloud, nei Data Center e nella Connettività avanzata

17 Gen , 2020  

Finanziato il Piano Industriale di IRIDEOS. Crescita nel Multicloud, nei Data Center e nella Connettività avanzata 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Milano, 16 gennaio 2020 – Prosegue la crescita di IRIDEOS, il polo italiano nel settore dei servizi ICT alle aziende controllato dal fondo infrastrutturale F2i e dal fondo Marguerite: il Piano Industriale è stato finanziato da un pool di banche per un ammontare complessivo di circa 150 milioni di euro.

 


Il nuovo Piano Industriale, tappa fondamentale dopo l'aggregazione in IRIDEOS di vari operatori ICT di piccole e medie dimensioni, prevede una crescita organica del fatturato di oltre il 30% ed un EBITDA più che raddoppiato al 2024, grazie anche ad un sostanzioso piano di investimenti.


"Un altro passo importante per lo sviluppo del progetto IRIDEOS" – commenta Danilo Vivarelli, Amministratore Delegato – "con un solido piano industriale, sfruttando le competenze e le risorse delle realtà integrate in un operatore di scala nazionale. Ma soprattutto un piano di crescita ed innovazione per rispondere al meglio alle esigenze delle aziende nel loro percorso di trasformazione digitale"


La crescita prevista da IRIDEOS si basa sul rafforzamento del posizionamento e delle infrastrutture nel mondo del Multicloud, con soluzioni ibride tra Cloud pubblici e privati; dei Data Center – con focus particolare su Avalon Campus punto di incontro ed interconnessione tra operatori, OTT ed aziende; della Connettività, con la diffusione di servizi innovativi come "Fibra Intelligente".

Aziende

Arriva la “Fibra Intelligente” di IRIDEOS Reti aziendali ottimizzate e pronte per il Cloud

18 Nov , 2019  

IRIDEOS

Arriva la “Fibra Intelligente” di IRIDEOS Reti aziendali ottimizzate e pronte per il Cloud 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Milano, 18 novembre 2019 – IRIDEOS, il polo ICT per le aziende controllato dal fondo infrastrutturale F2i, lancia Fibra Intelligente, la soluzione SD-WAN (Software Defined Wide Area Network) che si integra con la rete aziendale e permette di gestire con flessibilità il traffico e l'accesso alle applicazioni e al Cloud.

 


In un contesto di profonda trasformazione delle aziende, che guarda sempre più verso l'adozione del Cloud pervasivo, dell'IoT e dei Big Data, è importante poter usufruire di reti flessibili. Da questi bisogni è nata Fibra Intelligente, una soluzione che permette di dimensionare la rete aziendale e di differenziarla per singola applicazione a seconda delle esigenze, anche in tempo reale. Fibra Intelligente garantisce il controllo centralizzato grazie ad un'unica dashboard dalla quale è possibile supervisionare gli utenti, le sedi e tutte le applicazioni. Inoltre, consente di attivare nuove filiali e nuovi punti vendita rapidamente e senza necessità di configurazioni in loco.
Fibra Intelligente si basa sulla tecnologia SDN (Software-Defined Networking) che permette la separazione dei servizi di rete dall'hardware sottostante. La rete viene gestita a livello centrale da un software intelligente capace di integrarsi e di parlare con tutte le tecnologie – adsl, fibra, wireless – di qualunque operatore.

"Con Fibra Intelligente" – afferma Danilo Vivarelli, Amministratore Delegato di IRIDEOS – "portiamo nelle reti l'innovazione del software: la rete si adatta e si configura automaticamente alle esigenze Multicloud delle aziende. Una conferma della capacità di IRIDEOS di fare innovazione a favore delle aziende e di estenderla ad un target più ampio possibile, su tutto il territorio nazionale."

Professionisti

Sebastien Clamorgan’s great grandmother Madeleine: a teacher and a philosopher

6 Nov , 2019  

Sebastien Clamorgan’s great grandmother Madeleine: a teacher and a philosopher 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Madeleine Clamorgan is one of the most representative figures in Clamorgan's noble dynasty. She was a literate, a writer, a philosopher and a teacher and she founded various catholic schools in France. Sebastien Clamorgan, an entrepreneur and a businessman, is her great grandson.

 

Sebastien Clamorgan: Madeleine Clamorgan's schools

As a successful entrepreneur, Sebastien Clamorgan founded Venia Internation in the early 1990s, a global firm that now has become a top player in the industry. Clamorgan's family has noble origins: one of the most relevant figures that made the history of this family is Madeleine Daniélou, Sebastien's great grandmother. She was an incredibly good student, a writer, a literate, a philosopher and the founder of many Catholic schools. She was also a good wife and the mother of six children. One of them was Jean Daniélou, who became Cardinal of Paris in the 1970s. Madeleine Clamorgan was born in Mayenne, France, in 1880. As soon as she began to study literature and philosophy, her teachers were astonished by her talent. Madeleine completed her education in 1897 and managed to go to Paris to pursue a higher education. There, she also met her future husband, Charles Daniélou. After their marriage, she became Mrs. Daniélou. With Miss Desrez, Madeleine founded the "Ecole Normale Libre Ms. Daniélou", which was a great success. She personally took care of the Philosophy class and organized many conferences and lectures. Thanks to her writings, she became famous among the important men of that age. Léonce de Grandmaison was her mentor and her spiritual guide: he stayed by her side, supporting her, until her death in 1927. Sebastien Clamorgan's great grandmother is also to remember for the foundation of the "Colleges Sainte Marie" in Neuilly sur Seine. The first one opened in 1913. Sebastien is now the representative of his noble family and is committed to keeping alive Madeleine's legacy and work.

Sebastien Clamorgan's business and professional activities

Sebastien Clamorgan founded Venia International in the late 90s. He is a businessman and an entrepreneur with more than 25 years of experience in the private equity, shipping, logistics, food & beverage and real estate. Since the very beginning, his firm aimed to become a leading company and open the gateways to Africa and Middle East. The company, with over 3000 employees, is now considered a key player for the African and Middle East Region and is a great success. Venia International undertook several projects across multiple sector of the industry in order to become a reference point in its area and, in doing so, it managed to obtain an early success. This allowed Sebastien Clamorgan's firm to keep on launching plans and creating partnerships with further relevant international players. One of these partnerships happened recently, after the launch of some joint ventures with companies operating in various fields as food & beverage, oil & gas, logistics and shipping: Eat'n'go is a group located in Lagos (Nigeria) and represents one of the most important partnerships undertaken by Venia International. The aim was to facilitate Eat'n'go to become the leader food operator in Africa, entering the market as the exclusive master franchisee for Domino's Pizza and Cold Stone Creamery. The first two Domino's Pizza and Cold Stone stores opened in Lagos in August and September 2012.

Aziende

Serenissima Ristorazione sostiene l’evento commemorativo dei 25 anni di vita di Fondazione Città della Speranza Onlus

10 Ott , 2019  

Serenissima Ristorazione sostiene l’evento commemorativo dei 25 anni di vita di Fondazione Città della Speranza Onlus 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Serenissima Ristorazione sostiene, in collaborazione con il Comune di Vicenza e altre realtà del territorio, l’evento “Il Sapore della Solidarietà”, in occasione dei 25 anni di attività di Fondazione Città della Speranza Onlus. L’appuntamento, per cui si prevede la presenza di oltre 300 invitati, è per sabato 12 ottobre presso il Teatro Comunale Città di Vicenza, in Viale G. Mazzini 39.

 

La serata inizierà alle ore 18.30 con una conferenza di presentazione dello stato attuale sulla ricerca pediatrica e di nuovi progetti di volontariato e di sostegno. A seguire, a partire dalle ore 20 vi sarà una cena a buffet, curata nel servizio dai ragazzi degli istituti alberghieri della provincia e per cui è richiesta un’offerta di 35 euro a partecipante, devoluta interamente a programmi di ricerca scientifici. L’iniziativa, realizzata anche grazie al sostegno di Serenissima Ristorazione, onora l’operato di Città della Speranza, grazie al quale in un quarto di secolo la percentuale dei piccoli pazienti oncologici completamente guariti è aumentata fino all’80% del totale. Inoltre, con l’aiuto di ingenti investimenti in strumentazione di diagnostica all’avanguardia, è possibile per i bambini coinvolti ottenere una prognosi sicura entro 30 ore e ricevere i migliori trattamenti disponibili.

Aziende

Un’iniziativa promossa da Fondazione Giovani Leoni ETS IL METODO FELDENKRAIS: UN SEMINARIO ALL’UNIVERSITÀ DI PADOVA INSIEME ALLA DOCENTE EILAT ALMAGOR ED AL PROF. STEFANO MASIERO

14 Ott , 2019  

Un’iniziativa promossa da Fondazione Giovani Leoni ETS IL METODO FELDENKRAIS: UN SEMINARIO ALL’UNIVERSITÀ DI PADOVA INSIEME ALLA DOCENTE EILAT ALMAGOR ED AL PROF. STEFANO MASIERO 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Un seminario dedicato all'"approccio dolce" proposto dal metodo di auto-apprendimento per i bimbi affetti da paralisi cerebrale infantile e altri disturbi neurologici e genetici

Padova, xx ottobre 2019 – Si terrà martedì 15 ottobre, dalle ore 13.00 alle 14.30, presso l'Aula Morgagni del Policlinico Universitario di Padova, il seminario «Working with children with special needs using the Feldenkrais method of Awareness Through Movement and Functional Integration» tenuto da Eilat Almagor, docente di Metodo Feldenkrais di fama internazionale.

L'evento è presentato dalla Scuola di Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitativa Università degli Studi di Padova, diretta dal prof. Stefano Masiero, ed è promosso da Fondazione Giovani Leoni ETS.

 

Il seminario – che sarà tradotto in simultanea in lingua italiana – è aperto al pubblico e costituisce un'occasione importante per parlare dell'innovativo Metodo Feldenkrais, un processo di auto-apprendimento individuale basato su una stretta integrazione tra movimenti, sensazioni, sentimenti e pensiero che ha come fine il funzionamento efficiente del corpo umano ottenuto attraverso gli impulsi ricevuti dal sistema nervoso. Il Metodo Feldenkrais è stato ideato nel 1949 da Moshé Feldenkrais, considerato in tutto il mondo tra i più esperti trainer nel trattamento dei bambini affetti da paralisi celebrale infantile, ma anche di coloro che mostrano disturbi quali stroke, autismo, deficit dell'attenzione (ADHD) o sindromi genetiche, adulti colpiti da ictus o con problemi legati alla postura e all'equilibrio. Il Metodo, caratterizzato da un approccio dolce e delicato, si basa sul concetto di neuro plasticità e aiuta il cervello a creare nuove connessioni e a imparare spontaneamente partendo dalle abilità presenti.

L'appuntamento è promosso dalla Fondazione Giovani Leoni ETS, creata da Christian e David Barzazi, fondatori di Gruppo Green Power e rispettivamente papà e zio di Riccardo, un bambino italiano colpito da paralisi cerebrale infantile che, grazie al Metodo Feldenkrais, sta ottenendo grandi risultati nella gestione della propria malattia. La paralisi cerebrale infantile colpisce circa un bambino ogni 500 nati e in Italia sono oggi 50.000 i bimbi affetti da questa patologia, con 2.000 nuovi casi diagnosticati ogni anno. Chi è colpito dalla paralisi cerebrale ha difficoltà a camminare, nei casi più gravi si muove in carrozzina, ha un uso difficoltoso delle mani e spesso presenta problemi quali dolore, deficit di linguaggio, intellettivi e neuropsicologici, epilessia.

Nel contesto del Metodo Feldenkrais, i genitori – adeguatamente formati e sempre assistiti dai professionisti – possono avere un ruolo chiave nell'aiutare i bambini a eseguire gli esercizi e i movimenti utili a recuperare o migliorare funzionalità mai acquisite, danneggiate o perse per cause diverse. Il Metodo si applica con successo anche in altre situazioni meno gravi, in quanto consente di ridurre o evitare dolori e malesseri psicofisici, nonché di ristabilire un tono muscolare equilibrato in tutto il corpo.

Grazie al grande lavoro portato avanti da Fondazione Giovani Leoni ETS, lo scorso maggio è stata inaugurata a Pianiga (VE) la prima Clinica Feldenkrais in Italia, attiva presso il Centro Medico Viola della località veneziana.

Aziende

TWT lancia il nuovo sito web per avvicinarsi ai clienti

2 Ott , 2019  

TWT lancia il nuovo sito web per avvicinarsi ai clienti 5.00/5 (100.00%) 1 vote

  • La General Manager Alessandra Sponchiado: «Il nuovo portale rispecchia l'anima tecnologica della nostra azienda, sempre propensa a innovare servizi per migliorare il lavoro dei clienti»
  • La Marketing Manager Barbara Colombo: «Il progetto è frutto del lavoro di diverse aree aziendali per dar vita a un sito che, in pochi passaggi, offre una panoramica chiara
    sull'identità, i servizi e i valori di TWT»

Milano, 2 ottobre 2019 – TWT, azienda multiservizi attiva nel settore delle
telecomunicazioni da oltre 20 anni, rinnova il look del proprio sito web https://www.twt.it/
per avvicinarsi sempre più ai propri clienti. Si tratta infatti di un restyling che consente una
comunicazione sempre più trasparente e aperta all'esterno e che fa comprendere in modo
semplice e immediato ai visitatori tutti i servizi che l'azienda può offrire. Il linguaggio del
nuovo portale è studiato per rivolgersi a diverse funzioni aziendali, incluso chi non ha un
expertise tecnico ma ricerca una suite di soluzioni TLC e ICT "chiavi in mano" integrate e
innovative per far crescere l'azienda.


«Un'immagine moderna è ciò che rende riconoscibile l'azienda nei confronti del mondo – ha
dichiarato Alessandra Sponchiado, General Manager di TWT Un nuovo sito aziendale non
è certamente un progetto stand alone, ma un percorso iniziato ben prima, quando ci siamo
chiesti cosa volevamo dire di noi al mondo. In un periodo in cui i social network sono
protagonisti non si può rinunciare a un sito web. Ogni azienda, come un corpo umano, è
composta da muscoli, cuore, cervello e altre parti – i suoi dipendenti – che fanno vivere e crescere
l'intero organismo. Per questo abbiamo chiesto ai nostri dipendenti, inclusi i neoassunti, e ai
clienti come vedono TWT e ne è emersa un'immagine incredibile. Un'azienda come la nostra, che
vive di innovazione e tecnologia, non può rivolgersi solo ai tecnici ma dovrebbe condurre
chiunque a tradurre i propri bisogni e a soddisfarli con i nostri servizi. Penso sempre che senza
ascolto non ci sia innovazione, e solo un'azienda che ha la capacità di ascoltare i clienti ha un
futuro perché "la sua fibra è viva"».


Direttamente dall'homepage è ora possibile consultare contenuti studiati per ogni necessità,
attraverso le sezioni dedicate ai "Servizi", ai "Clienti" e alle "Soluzioni". Il menu "Servizi" si
rivolge a chi sa già di cosa necessita; il menu "Clienti" si rivolge a chi non ha ancora la
consapevolezza delle proprie necessità tecnologiche, ma cerca quali sono le possibilità ideali
per il proprio settore; il menu "Soluzioni", invece, è destinato a sistemi più innovativi per
specifiche richieste del mercato come fibra ottica e servizi cloud. Una navigazione su misura
dell'utente permette di far emergere le potenzialità del gruppo.


Il concept del nuovo sito mette al centro proprio un cuore, un cervello, un braccio e un piede,
rigorosamente in fibra, il fil rouge del lavoro quotidiano in TWT. Infatti, proprio come la fibra
ottica anche il corpo umano è composto da fibre nervose. I servizi in Cloud elaborano milioni
di informazioni come fa il nostro cervello, i piedi corrono veloci come la Voce, la potenza
muscolare è propria delle risorse del Data Center e il cuore, che trasmette dati in tutto il
corpo, altro non è che il cliente. TWT mette al suo servizio tutte le parti che la compongono.

 


«Il progetto – interviene Barbara Colombo, Sales Solutions & Marketing Manager ha visto
impegnate diverse aree aziendali con una grande collaborazione di tutti i dipartimenti. È stato
bello lavorare con gruppi eterogenei di colleghi appassionati per dar vita a un sito che, in pochi
passaggi, offre una panoramica chiara sull'identità, i servizi e i valori di TWT».


Alessandra Sponchiado, General Manager di TWT: nata a Treviso classe 1971, in oltre 20 anni
di carriera ha maturato una solida esperienza manageriale in aziende multinazionali in
ambito servizi. In TWT prima COO, dal 2018 General Manager con l'obiettivo di condurre il
gruppo in una nuova fase strategica di trasformazione tecnologica.


Barbara Colombo, Sales Solutions & Marketing Manager di TWT: nata a Milano classe 1972,
vanta una lunga esperienza in contesti multinazionali. In TWT dal 2017 si occupa della
gestione di progetti ad hoc in ambito commerciale e dell'area Marketing e Comunicazione.

Aziende

IRIDEOS: nuovi ingressi nel team manageriale da Sky e TIM

5 Set , 2019  

IRIDEOS

IRIDEOS: nuovi ingressi nel team manageriale da Sky e TIM 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Milano 5 settembre 2019 – IRIDEOS, il polo ICT per le aziende controllato dal fondo infrastrutturale F2i, annuncia due nuovi ingressi nel team manageriale.


Jeff Zakar, dopo 16 anni in TIM con responsabilità crescenti sino a diventare Direttore Vendite Business per l'Area Nord Ovest, entra in IRIDEOS a diretto riporto dell'Amministratore Delegato Danilo Vivarelli, con il ruolo di Direttore Vendite.

 


Sergio Marzano lascia Sky, dove ha diretto la fase di start up per il lancio dei servizi broadband, per raggiungere il gruppo di telecomunicazioni con la carica di Direttore Processi e Customer Experience. Precedentemente Marzano ha ricoperto cariche di importanza crescente in Fastweb, nella direzione Finance e come Responsabile Processi.


"Queste due nomine rappresentano un ulteriore passo nel rafforzamento della squadra IRIDEOS ed un tassello importante nella definizione di un processo che vede il cliente al centro delle nostre attività" spiega Danilo Vivarelli, Amministratore Delegato di IRIDEOS.


IRIDEOS è oggi una realtà che conta circa 700 dipendenti e che ha totalizzato nel 2018 190 milioni di euro di fatturato sui servizi core di connettività, data center, cloud e servizi gestiti, oltre a 60 milioni di euro di rivendita al mercato wholesale.

Aziende

Marco Fazzini nuovo Presidente di Synergia Consulting Group

5 Ago , 2019  

Marco Fazzini nuovo Presidente di Synergia Consulting Group 5.00/5 (100.00%) 1 vote

  • Consiglieri Delegati:

Marco Fiorentino allo Sviluppo delle attività e alla Comunicazione;

Giuseppe Capra alla AFC

Daniele Serra all'Organizzazione Interna

  • Oltre 200 professionisti per un fatturato aggregato di circa 20 milioni di euro

     

Milano, 5 agosto 2019 – Il nuovo Consiglio d'amministrazione di Synergia Consulting Group S.r.l. ha nominato Presidente il Prof. Marco Fazzini, dello Studio Fazzini di Firenze e consiglieri delegati: il Dr. Marco Fiorentino, dello Studio Fiorentino e Associati di Napoli, con deleghe a Sviluppo delle attività e alla Comunicazione, il Dr. Giuseppe Capra dello Studio Capra di Verona, con delega ad Amministrazione-Finanza e Controllo e il Dr. Daniele Serra, dello Studio Commercialisti di Modena, con delega per l'Organizzazione Interna. Il nuovo Consiglio di Amministrazione si è insediato il 17 luglio 2019.


Synergia Consulting Group è un'alleanza da studi professionali collocati nelle principali regioni italiane (Lombardia, Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Lazio, Campania, Sicilia) per un totale di circa 200 professionisti, fortemente radicati a livello territoriale ma con una vision globale. Synergia Consulting dal 2001 offre servizi integrati di consulenza tributaria, societaria, aziendale, amministrativa e di corporate finance su tutto il territorio nazionale. Con un'attenzione particolare alle PMI, essa rappresenta una realtà consolidata unica, sia nella forma giuridica, sia nella sostanza e un punto di riferimento e ciascuno Studio è collegato, nelle proprie attività, agli altri in una struttura federale che permette di mettere a fattor comune servizi ed esperienze e di far fronte agli incarichi più complessi.


Marco Fiorentino, consigliere con deleghe allo Sviluppo delle attività e Comunicazione, ha dichiarato: "Siamo felici per il rinnovo del Consiglio d'Amministrazione. I suoi compiti principali saranno il rafforzamento del ruolo partecipativo all'Alleanza da parte di tutti gli Studi che la compongono e il suo allargamento ad altre realtà territoriali, nonché la crescita dell'attenzione verso le nuove esigenze del mondo delle imprese, anche nei suoi processi d'internazionalizzazione, fornendo al contempo un'adeguata risposta alle spinte del mercato della consulenza verso strutture sempre più aggregate e specializzate".

Aziende

Luca Trabattoni nuovo presidente di Baker Tilly Italy Tax

5 Ago , 2019  

Luca Trabattoni nuovo presidente di Baker Tilly Italy Tax 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Nominati nuovi CEO Enrico Holzmiller e Alberto Fioritti


La società è parte del network Baker Tilly International presente in 145 Paesi con quasi 35.000 persone per un fatturato globale di circa 3,4 miliardi di dollari

 


Milano, 5 agosto 2019Baker Tilly Italy Tax – società di consulenza dedicata alla fiscalità internazionale per clienti italiani attivi all'estero e clienti stranieri che operano sul mercato italiano – ha rinnovato la propria governance. Il nuovo presidente è il Dott. Luca Trabattoni (Studio Piana Illuzzi Queirolo Trabattoni, Genova) e i nuovi CEO sono il Dott. Enrico Holzmiller (Studio Holzmiller & Partners, Milano) e il Dott. Alberto Fioritti (Studio Serantoni ed Associati, Bologna)


Baker Tilly Italy Tax, che opera nelle principali città italiane e conta su oltre 200 professionisti, è controllata da Synergia Consulting Group, alleanza di studi professionali presenti nelle maggiori regioni italiane. Baker Tilly Italy Tax è, inoltre, parte di Baker Tilly International, tra i più importanti network mondiali di consulenza e revisione contabile, presente in oltre 145 Paesi con un fatturato globale di circa 3,4 miliardi di dollari e coinvolgendo quasi 35.000 persone.

"In un contesto molto competitivo, le società italiane necessitano sempre di più di una consulenza fiscale internazionale professionalmente qualificata", hanno commentato Enrico Holzmiller e Alberto Fioritti, nuovi CEO di Baker Tilly Italy Tax. "BakerTilly Italy Tax vuole rispondere a questa esigenza, attraverso la capillarità dei nostri professionisti con spiccata vocazione internazionale presenti sul territorio nazionale attraverso l'appartenenza al network Baker Tilly International, primaria rete internazionale di qualificati studi professionali presente in oltre 145 Paesi, con un fatturato globale di circa 3,4 miliardi di dollari, a cui in Italia già aderisce la società di revisione Baker Tilly Revisa".

Aziende

IRIDEOS – Open Fiber: accordo per la fibra alle aziende

1 Ago , 2019  

IRIDEOS

IRIDEOS – Open Fiber: accordo per la fibra alle aziende 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Milano, 30 Luglio 2019 – IRIDEOS, il nuovo polo ICT per le aziende creato da F2i, ha siglato un accordo per utilizzare la rete in fibra ottica di Open Fiber su tutto il territorio nazionale, dove IRIDEOS non è già presente con infrastrutture proprietarie.

Open Fiber sta realizzando in circa 8.000 comuni italiani una rete in fibra ottica future proof che è in grado di garantire le massime larghezze di banda simmetriche rese disponibili dalla tecnologia. L’azienda non vende direttamente al cliente finale i servizi in fibra ottica, ma è attiva esclusivamente nel mercato all’ingrosso (wholesale only), offrendo servizi con un approccio neutrale e quindi a parità di condizioni tecniche ed economiche a tutti gli operatori di mercato interessati.

 

Il portafoglio di soluzioni di connettività IRIDEOS si arricchisce quindi delle infrastrutture interamente in fibra ottica di Open Fiber, sia in modalità Punto-Punto, con collegamento dedicato alla singola sede aziendale, sia in modalità GPON, con collegamento condiviso.

“All’interno di progetti complessi di trasformazione digitale, che sempre più spesso coniugano cloud, datacenter e connettività, è fondamentale disporre di collegamenti in fibra ottica ad altissime prestazioni. Le infrastrutture di Open Fiber ci permettono di espandere ulteriormente la nostra capacità di fornire alle aziende la soluzione migliore, ovunque si trovino” commenta Danilo Vivarelli, Amministratore Delegato di IRIDEOS.

“L’accordo con IRIDEOS conferma il primato tecnologico dell’infrastruttura di rete che Open Fiber sta realizzando in tutto il Paese – afferma l’Amministratore Delegato di Open Fiber Elisabetta Ripa – Siamo felici della partnership con IRIDEOS che ha una focalizzazione sul mercato business sul quale riteniamo di poter fare la differenza grazie all’elevato grado di affidabilità, innovazione e capillarità della nostra rete”.