Auro Palomba

Aziende,Società

Auro Palomba: “Generali e Ras alleati in Austria e Germania”

6 Mar , 1991  

Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0
Auro Palomba: “Generali e Ras alleati in Austria e Germania” 5.00/5 (100.00%) 1 vote

La compagnia triestina, commenta Auro Palomba, ha chiuso il bilancio '90 in decisa crescita

Le Generali chiudono bene il '90, e presentano agli azionisti un nuovo importante accordo di cooperazione con la Ras. Queste sono le novità principali emerse dal consiglio d'amministrazione dell'assicurazione triestina, che si è riunito ieri per vagliare i dati di bilancio della passata stagione.

La raccolta premi è infatti cresciuta del 12,4% a 6151 miliardi, mentre il monte dividendi che sarà distribuito agli azionisti dovrebbe essere invariato, a fronte di un numero di azioni aumentato per effetto di una ricapitalizzazione che ha portato il capitale sociale da 1060 a 1166 miliardi di lire. La riunione è stata presieduta dal vice presidente e amministratore delegato Eugenio Coppola di Canzano (che sarà con ogni probabilità eletto presidente nella prossima assemblea di giugno=, per un'indisposizione di Enrico Randone. Il consiglio ha anche varato un importante accordo di collaborazione internazionale con il gruppo Ras: secondo l'intesa le Generali cederanno alla compagnia milanese controllata dalla Allianz significative partecipazioni in due compagnie assicurative austriache e riceverà invece dalla Ras il pacchetto di maggioranza di un'altra compagnia austriaca oltre al controllo di due società assicurative tedesche. Ras e Generali costituiranno inultre una holding all'estero cui verranno apportati fra l'altro partecipazioni minoritarie nelle società oggetto dello scambio annunciato ieri. Una nota congiunta precisa che l'accordo "tende a meglio definire le rispettive posizioni in Austria e Germania". Le compagnie oggetto dello scambio sono la Wiener Allianza Verschicherungs e la Wiener Allianz Lebensverischerung delle Generali, e la Muenchener Lebenvsverischerung e la Interunfall Allgemeine Verschicherungs. Questa intesa fra due delle maggiori compagnie assicurative italiane viene a distanza di qualche settimana dall'altro importante accordo a quattro che comprendeva anche Comit e Toro nel ramo vita. Nel comunicato viene sottolineato appunto che "a conferma delle volontà di mantenere stretti legami e contatti non sono in relazione alle suddette società, ma anche in una visione di collaborazione più ampia, verrà dato corso al più presto da parte dei due gruppi ad una joint venture attraverso la costituzione di una holding all'estero". A seguito dell'accordo, il gruppo Generali manterrà la primaria presenzas in Austria con premi per oltre 19 miliardi di scellini e aumenterà la sua presenza in Germania e complessivamente i premi consolidati del gruppo. La Ras si rafforzerà a sua volta ulteriormente sul mercato austriaco ove i premi complessivi sulle attività da essa controllate supereranno gli 8 miliardi di scellini. La Ras ha inoltre ufficializzato ieri anche l'accordo già annunciato con il Banco di Sicilia. Tornando ai dati di bilancio delle Generali approvati ieri dal consiglio d'amministrazione, si è registrato un aumento dell'11,1% della raccolta premi nel ramo danni, passata a 3712,19 miliardi, mentre nel ramo vita la crescita è stata del 14,4% a 2439.24 miliardi. I dati sono di tutto rispetto se si considera che il '90 non è stato un buon anno per il settore assicurativo. Scomponendo le cifre, si ottiene un aumento del 13,7% e 3294,45 miliardi, nel lavoro diretto italiano, con rispettivamente un +17,2% nel ramo vita e del 12,1% nel ramo danni. Per quanto riguarda il lavoro diretto estero, l'aumento è del 18,8% a 953,62 miliardi. Nel lavoro indiretto le Generali hanno invece raccolto premi per 1903,46 miliardi, in crescita dell'8%.

FONTE: Il Messaggero
AUTORE: Auro Palomba


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag