Aziende

Serenissima Ristorazione: l’iniziativa “Mangia sano, mangia lucano!”

24 Dic , 2020  

Si è tenuta il 22 dicembre a Potenza l’iniziativa “Mangia sano, mangia lucano, la mensa ospedaliera sposa il Territorio”, nata da una collaborazione tra Serenissima Ristorazione, Coldiretti Basilicata e Azienda Ospedaliera San Carlo di Potenza con l’obiettivo di valorizzare la dieta mediterranea lucana e promuovere una ristorazione ospedaliera più salutare e sostenibile, a ridotto impatto sull’ambiente e che supporti lo sviluppo economico della Basilicata. I dipendenti ospedalieri hanno potuto degustare il menu “Io sono Lucano”, cucinato dal personale della realtà di Vicenza con materie prime fornite dalla cooperativa La Nuova Aurora e con l’obiettivo di allargare l’iniziativa a tutti i pazienti. In particolare, la partnership con Coldiretti Basilicata ha lo scopo di aiutare le aziende locali nel periodo della crisi economico-sociale causata dal Covid-19, nel solco di un’alleanza stretta con il territorio e le sue risorse. Il profilo dell’alimentazione è parte di una visione strategica più grande che include anche il percorso di salute all’interno di un’attività clinica di qualità e, come dimostrato anche da diverse ricerche, poiché è stretto il legame tra dieta e benessere diventa di fondamentale importanza integrare il modello di dieta mediterranea in ambito ospedaliero. I degenti, inoltre, una volta ritornati a casa tenderanno a ripetere le buone abitudini imparate all’interno dell’ospedale perché assoceranno la corretta alimentazione alla prevenzione dalle patologie. Infine, il personale della struttura ospedaliera ha la possibilità, durante la pausa pranzo, di nutrirsi con delle proposte rispettose delle tradizioni regionali. La sfida a cui è chiamata a partecipare anche Serenissima Ristorazione è quindi la costruzione di un esempio virtuoso di filiera alimentare che porti ad un miglioramento nell’iter clinico e della qualità della vita.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *