Renato Mazzoncini

Aziende

A2A da multiutility a Life Company: l’intervento dell’AD Renato Mazzoncini ad ANSA Incontra

9 Mar , 2021  

Se in Italia vogliamo raggiungere l’obiettivo del 55% di energia elettrica da rinnovabile nel 2030, dobbiamo quadruplicare la velocità di installazione”: a lanciare il messaggio è stato l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di A2A Renato Mazzoncini, intervenuto lo scorso 9 febbraio in occasione del forum ANSA Incontra. In quest’ottica è fondamentale rimuovere gli ostacoli che impediscono alle aziende sane e sostenibili di crescere non solo semplificando l’iter autorizzativo ma anche superando posizioni NIMBY (Not In My Back Yard), così come vengono definite quelle dei cittadini che spesso si oppongono all’istallazione di impianti nei propri territori, ad esempio per i rifiuti.

Per Renato Mazzoncini dunque il Recovery Fund si configura come “una grande opportunità” che l’Italia deve cogliere per portare a termine la transizione energetica quadruplicando il ritmo di installazione di energie rinnovabili. Non a caso A2A insieme a Utilitalia ha definito un piano che include progetti per 3,1 miliardi di euro finanziabili dal Recovery: risorse necessarie “per accelerare o per abilitare alcuni investimenti e, in alcuni casi, per ridurre le tariffe” a cui si aggiungono i 16 miliardi previsti nel maxi piano al 2030 che il Gruppo ha presentato lo scorso 20 gennaio.

L’AD Renato Mazzoncini ha parlato anche della trasformazione di A2A che la porterà ad evolvere da multiutility a “Life Company” con uno sguardo rivolto all’Europa.

Per maggiori informazioni:

https://www.ansa.it/sito/notizie/ansa_incontra/2021/02/08/draghi-recoverysostenibilita-ansa-incontra-con-arera-e-a2a_085a2016-19a6-4aa5-b667-745838fa685b.html

,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *