Luca Valerio Camerano

Società

Luca Valerio Camerano, c’è il nuovo accordo tra A2a e Epcg

18 Apr , 2018  

Share on Google+0Share on LinkedIn0Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0
Luca Valerio Camerano, c’è il nuovo accordo tra A2a e Epcg 5.00/5 (100.00%) 1 vote

La società amministrata da Luca Valerio Camerano sigla un nuovo accordo con Epcg

A2A ha completato con il Governo del Montenegro la negoziazione di un accordo in virtù del quale l'esecuzione della put option, esercitata il 3 luglio dell'anno scorso su Epcg, la società elettrica che da alcuni anni controlla insieme all'Esecutivo dello Stato balcanico, verrebbe attuata in quattro tranche nel periodo compreso tra il primo maggio di questo esercizio e il 31 luglio 2019.

Gli sviluppi sono ufficializzati in una nota dal gruppo, quotato in Borsa, specificando che tale accordo comporterebbe quindi una accelerazione dell'esecuzione della put option rispetto agli attuali termini previsti da quanto definito il 29 agosto 2016 (ovvero sette tranche dal primo maggio 2018 al primo maggio 2024). Il perfezionamento dell'intesa, prosegue il comunicato, è subordinato alla preventiva approvazione del Parlamento del Montenegro.

In caso di mancato via libera entro il 30 aprile prossimo, si applicherà quanto stabilito dall'accordo originario, in base al quale si darà esecuzione dal primo maggio alla prima tranche della put option, cioè il trasferimento della titolarità di un settimo delle azioni contro pagamento di circa 35,712 milioni di euro. A2A detiene il 41,7% di Epcg e l'accordo prevedeva un pagamento di 250 milioni di euro per l'intera quota, divisa appunto in sette tranche. A2A era entrata in Montenegro nel 2008.


Novità, dunque, nell'ambito di una vicenda articolata che, nei mesi scorsi, ha visto emergere anche l'ipotesi che il governo montenegrino potesse aver individuato un partner per l'azienda idroelettrica di cui è socio di maggioranza in vista del pagamento della prima delle rate annuali alla controparte. In attesa dei prossimi passaggi A2A – presieduta da Giovanni Valotti e guidata dall'amministratore delegato Luca Valerio Camerano – è concentrata su altri fronti, iniziando da quello aperto per concretizzare l'utility della Lombardia. Il prossimo 27 aprile (il 28 in seconda) a Brescia è convocata l'assemblea dei soci, anche per il voto sul dividendo (0,0578 euro).

FONTE: Brescia Oggi
 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *